sabato 24 gennaio 2009

Fare esperienza di Gesù.

Fare esperienza con Gesù, non è cosa da poco! L'incontro quotidiano tra la divinità e l'umanità , quest'ultima tipica dell'essere uomo, non può e non deve essere sottovalutato. Ma, mi domando, al mondo d'oggi si fa esperienza con Dio, con Cristo, nell'amore dello Spirito Paraclito? Certamente le risposte possono essere diverse ma lo scenario di un mondo che va sempre più in delirio, ci fa affermare ciò che mai e poi mai vorremmo sentire o pronunciare : IL MONDO SI è DIMENTICATO DI DIO!
Ma la risposta ci viene da Dio, presente anch' essa nella Sacra Scrittura: " Come una madre non si dimentica del proprio bambino così io non mi dimenticherò mai di voi!". è questa la novità dell'essere cristiano: sapere ed essere certi che Dio non può dimenticare i suoi figli, quei figli comprati a così caro prezzo, come ci dice San Paolo. L'amore che Dio ha verso ognuno di noi è un amore nuovo, un amore dalla forma del tutto speciale. Un amore capace di perdonare e di AMARE è quello che Dio ha verso il suo " piccolo gregge".
Agli occhi dei popoli, come narra il Deuteronomio, mai e poi mai, si era visto una così vicinanza di Dio verso il suo popolo. " Sarò con voi ogni volta che mi invocherete". Sì, sono qui. Vi conosco. Vi amo. C'è una strada che da me viene a voi. E c'è una strada che da voi sale a me.
Ma nel corso della storia umana, segnata da così grandi avvenimenti, gioiosi e catastrofici, il popolo Santo di Dio, la stirpe regale, ha pian piano abbandonato le vie di Dio, quelle vie che sono diverse dalle vie umane , come dice il Profeta Isaia. Ma ancora una volta, Dio è stato vicino, perché il suo amore perdura per mille generazione, perché il suo cuore è mite, il giogo imposto da Lui è un giogo soave.
Infine, non ci resta che pregare, pregare ed amare. Amare Dio e amare il prossimo: sia questo il nostro modello di vita! Preghiamo l'Onnipotente che accenda quel fuoco d'amore, affinché bruci i nostri cuori nei nostri petti e ci rendi simili di Cristo, rivestiti dei suoi stessi sentimenti!

1 commento:

Roby ha detto...

Osservazione giusta caro antonio...spesso in questo mondo molti mettono in un angolo Dio anche sapendo che Lui stesso ci ama incondizionatamente ed è misericordioso..Sia nel Vangelo di Ieri che anche (celatamete) si parla di CHIAMATA! Facciamo viva in noi questa cosa, soprattutto nei giovani, sentiamoci chiamati e NON ABBANDONIAMO DIO!
Un saluto!